-

 

  • Il rosso brillante dei quadri di Lorenzo Lotto, pittore e viaggiatore del Rinascimento italiano. Il violetto cangiante delle ninfee di Claude Monet. Il verde abbagliante della giungla di Henri Rousseau. Il giallo dei girasoli di Vincent Van Gogh, dei suoi paesaggi e dell'estate provenzale. L'arancione pieno di energia e audacia, come la vita di Natal'ja Gončarova. Il blu in cui volteggiano i personaggi di Marc Chagall. L'indaco di Andy Warhol, magnetico come il genio della pop art. Il rosso brillante dei quadri di Lorenzo Lotto, pittore e viaggiatore del Rinascimento italiano. Il...

  • Continua +
  • Il rosso brillante dei quadri di Lorenzo Lotto, pittore e viaggiatore del Rinascimento italiano. Il violetto cangiante delle ninfee di Claude Monet. Il verde abbagliante della giungla di Henri Rousseau. Il giallo dei girasoli di Vincent Van Gogh, dei suoi paesaggi e dell'estate provenzale. L'arancione pieno di energia e audacia, come la vita di Natal'ja Gončarova. Il blu in cui volteggiano i personaggi di Marc Chagall. L'indaco di Andy Warhol, magnetico come il genio della pop art. Il rosso brillante dei quadri di Lorenzo Lotto, pittore e viaggiatore del Rinascimento italiano. Il violetto cangiante delle ninfee di Claude Monet. Il verde abbagliante della giungla di Henri Rousseau. Il giallo dei girasoli di Vincent Van Gogh, dei suoi paesaggi e dell'estate provenzale. L'arancione pieno di energia e audacia, come la vita di Natal'ja Gončarova. Il blu in cui volteggiano i personaggi di Marc Chagall. L'indaco di Andy Warhol, magnetico come il genio della pop art.

  • Chiudi -

Altre edizioni dell'opera

Commenti

Autore
News ed eventi
  • Marta Barone

  • Nata a Torino nel 1987, ha studiato Letterature comparate all'Università di Torino. Nel 2008 ha pubblicato Miriam delle cose perdute e nel 2011 I giardini degli altri.
    Con quest'ultimo romanzo ha vinto il Premio Pippi 2012 e il premio Città di Calimera dello stesso anno. Vive e lavora tra Como e Milano.

  • Continua +
  • Nata a Torino nel 1987, ha studiato Letterature comparate all'Università di Torino. Nel 2008 ha pubblicato Miriam delle cose perdute e nel 2011 I giardini degli altri.
    Con quest'ultimo romanzo ha vinto il Premio Pippi 2012 e il premio Città di Calimera dello stesso anno. Vive e lavora tra Como e Milano.

  • Chiudi -