-

 

  • Shotaro è intelligente e testardo, e non può accettare che il suo più grande sogno (diventare un samurai come suo padre) sia irraggiungibile. Shotaro, infatti, è disabile dalla nascita, e il padre ha deciso che diventerà un monaco. Finché al monastero arriva il ronin Kenwa, che si dichiara disposto ad allenare persino lui. Ma quando i terribili soldati del Daimyo distruggono il villaggio e suo padre sparisce nel nulla, la vita di Shotaro viene stravolta e tutto sembra perduto… In un antico Giappone funestato dalla guerra e dalla corruzione, Shotaro riuscirà a dimostrare, con...

  • Continua +
  • Shotaro è intelligente e testardo, e non può accettare che il suo più grande sogno (diventare un samurai come suo padre) sia irraggiungibile. Shotaro, infatti, è disabile dalla nascita, e il padre ha deciso che diventerà un monaco. Finché al monastero arriva il ronin Kenwa, che si dichiara disposto ad allenare persino lui. Ma quando i terribili soldati del Daimyo distruggono il villaggio e suo padre sparisce nel nulla, la vita di Shotaro viene stravolta e tutto sembra perduto… In un antico Giappone funestato dalla guerra e dalla corruzione, Shotaro riuscirà a dimostrare, con coraggio e determinazione, che non serve un corpo perfetto per fare di un uomo un guerriero. Un romanzo d'avventura indimenticabile dalla vera voce di una combattente, nello sport e nella vita. «Voglio il rispetto» spiegai. «Voglio che gli altri non vedano il gattino che sono fuori, ma la tigre che sono dentro.» Kenwa annuì. «Ricorda, Shotaro, che la tigre e il gattino dovranno imparare a convivere, o la belva ti divorerà pian piano dall'interno, portandoti all'infelicità.»

  • Chiudi -

Commenti

Autore
  • Maria Giulia Cotini

  • Maria Gulia Cotini è affetta dalla nascita da tetraparesi spastica e da un serio deficit visivo e uditivo. Nonostante questo, dall'età di dieci anni pratica il karate stando in ginocchio e da adulta ha preso la cintura nera. È laureata in Storia delle Religioni.

  • Continua +
  • Maria Gulia Cotini è affetta dalla nascita da tetraparesi spastica e da un serio deficit visivo e uditivo. Nonostante questo, dall'età di dieci anni pratica il karate stando in ginocchio e da adulta ha preso la cintura nera. È laureata in Storia delle Religioni.

  • Chiudi -