News

25° anniversario della morte di Falcone: il ricordo del bambino

25° anniversario della morte di Falcone: il ricordo del bambino

«Un invito rivolto a tutti noi a compiere fino in fondo le nostre scelte, ad agire senza temere di essere troppo piccoli o deboli per stare dalla parte del bene.»

In occasione del 25° anniversario della morte di Giovanni Falcone, Mondadori Ragazzi porta in libreria un romanzo firmato da Angelo di Liberto e che delinea, in modo dolce e semplice, la figura di Giovanni bambino, diventato poi il magistrato simbolo della lotta antimafia.

Giovanni ha sette anni e una passione per i tre moschettieri, che cerca di imitare ogni pomeriggio giocando con un amico speciale: un albero di ficus contro cui si cimenta in infiniti duelli immaginari con una spada di legno. Mancano pochi giorni a Natale quando nella sua stanza trova una sorpresa: un meraviglioso presepe. Un pastore vestito di rosso, però, sembra inquietare il piccolo Giovanni, così come un delitto di mafia avvenuto in città. È proprio nei suoi duelli immaginari che Giovanni scopre il significato della parola coraggio, l'unica arma di cui si ha davvero bisogno per dire: "Non ho paura".

Il bambino Giovanni Falcone è una storia vera, un ricordo custodito nel cuore delle sorelle Anna e Maria Falcone (che ha curato la prefazione del romanzo) , che racconta il primo incontro del piccolo Giovanni con la mafia e la sua straordinaria voglia di cambiamento.

Libri collegati

Commenti